NAPOLI: GDF, SEQUESTRATI 70.000 CAPI PRODOTTI IN CINA
NAPOLI: GDF, SEQUESTRATI 70.000 CAPI PRODOTTI IN CINA
ESAMI TOSSICOLOGICI PER STABILIRE PERCENTUALE DI 'ALDEIDE FORMICA'

Napoli, 1 set. - (Adnkronos) - Settantamila capi di abbigliamento e accessori falsificati prodotti in Cina sono stati sequestrati e una cittadina cinese ed un italiano sono stati denuciati dalla Guardia di Finanza di Napoli. I militari seguendo le tracce di un camion frigorifero proveniente dalla Spagna hanno sorpreso una cittadina cinese L.J. e un italiano R.G mentre scaricavano in un deposito la merce in via Ardeatina a Roma. Dal controllo emerso che anzich frutta come da documenti di trasporto, si trattava di giubbotti con il marchio falsificato della 'Moncler' e della 'Puterey' e scarpe del tipo 'Dsquared'.

Per superare i controlli su strada e alle frontiere comunitarie, i due commercianti avevano occultato il carico costituito dai modelli invernali falsificati di note case di moda che dovevano essere messi in circolazione al termine della stagione estiva dietro ad alcune casse di frutta.

Il valore della merce sequestrata di circa 400.000 euro ed alla luce delle recenti problematiche inerenti la sicurezza dei prodotti fabbricati in Cina i capi di abbigliamento saranno sottoposti ad esami tossicologici per stabilire se la percentuale di 'aldeide formica' presente sugli stessi rientra nei parametri stabiliti dall’Organizzazione Mondiale della sanit.

(Zna/Pe/Adnkronos)