'NDRANGHETA: DUISBURG, STRANGIO RICERCATO ANCHE IN ITALIA (2)
'NDRANGHETA: DUISBURG, STRANGIO RICERCATO ANCHE IN ITALIA (2)

(Adnkronos) - L'uomo fu arrestato dalla polizia del commissariato di Bovalino, il 28 dicembre dello scorso anno, a ridosso dei funerali di Maria Strangio, la donna uccisa il giorno di Natale a San Luca nel corso di uno dei due agguati che hanno provocato anche tre feriti. Strangio fu arrestato dopo una sparatoria. Tent di sparare contro il dirigente del commissariato di Polizia di Bovalino che voleva identificarlo. Il funzionario reag e Strangio, rimase ferito a un polpaccio. La sparatoria e' avvenuta subito dopo i funerali che si erano svolti in forma strettamente privata nella chiesa di S. Nicola a Bovalino, in provincia di Reggio Calabria. Strangio era stato notato insieme ad altre due persone mentre si stava allontanando in auto dopo aver assistito alla cerimonia.

Era stata proprio la presenza dei tre uomini in chiesa a destare i sospetti del dirigente del commissariato, presente con altri agenti alle esequie. Alla vista dei poliziotti i tre hanno tentato di scappare, ma sono stati raggiunti dal dirigente del commissariato di Bovalino, Fabio Catalano, che ha piu' volte intimato loro di fermarsi. A quel punto uno dei tre ha reagito, tentando di sparare contro il dirigente. Immediata la reazione del funzionario di polizia, che ha sparato contro il fuggitivo ferendolo ad una gamba. L'uomo, poi identificato come Giovanni Strangio, fu quindi arrestato. (segue)

(Prs/Pe/Adnkronos)