PAPA: LA FAMIGLIA SIA LUOGO D'INCONTRO FRA LE GENERAZIONI
PAPA: LA FAMIGLIA SIA LUOGO D'INCONTRO FRA LE GENERAZIONI

Loreto, 1 set. - (Adnkronos) - La famiglia sia luogo d’incontro fra le generazioni, “dobbiamo fare il possibile perch la famiglia sia viva e sia anche oggi la cellula vitale e un centro nella periferia”. E’ quanto ha affermato questo pomeriggio il Papa incontrando i giovani a Loreto nella grande spianata di Montorso. “Nella Chiesa non c’ periferia - ha detto il Pontefice - perch dove c’ Cristo tutto centro”. Questa la risposta di Benedetto XVI a due “giovani di periferia”, che si sentono “senza storia, senza prospettive e perci senza futuro”, e che gli hanno rivolto una prima domanda durante la veglia in corso a Montorso.

“Santit - hanno chiesto - c’ qualcuno o qualcosa per cui possiamo diventare importanti? Com’ possibile sperare, quando la realt nega ogni sogno di felicit, ogni progetto di vita?”. “Nelle periferie - ha riconosciuto il Pontefice - sembra difficile andare avanti”, poich “tutto sembra concentrato nei grandi centri di potere economico e politico, dove grandi burocrazie dominano, e chi si trova nella periferia realmente sembra essere escluso da questa vita”.

“Le grandi cellule della vita e della societ che possono costruire centri anche nelle periferie sono frantumate”, ha ricordato Benedetto XVI. Una per tutte, “la famiglia, che dovrebbe essere il luogo dell’incontro tra le generazioni” e dove “s’impara a vivere”, invece “frantumata e in pericolo”. Ma quanto pi questa la situazione, tanto pi “dobbiamo fare il possibile perch la famiglia sia viva e sia anche oggi la cellula vitale e un centro nella periferia”.

(Fpe/Ct/Adnkronos)