PAVIA: PROCURATORE LAURO, CHIARA UCCISA IN UN MOMENTO DI FOLLIA
PAVIA: PROCURATORE LAURO, CHIARA UCCISA IN UN MOMENTO DI FOLLIA
A 'STUDIO APERTO', UNICO AMBITO IN CUI CERCARE QUELLO FAMILIARE E AMICALE

Roma, 1 set. (Adnkronos) - A "Studio Aperto", nell'edizione trasmessa oggi alle 12,25, su Italia 1, il Procuratore Capo di Vigevano Alfonso Lauro traccia un profilo criminologico dell’assassino di Chiara Poggi: "Il delitto -spiega- avvenuto in un momento di follia perch la stessa efferatezza non sembra trovare riscontri in vendette, gelosie o cose simili, momento di follia che pu essere di tutti quanti noi che pu succedere a chiunque, e per l’autore del fatto in quel momento stata di una rilevanza estrema che ha determinato la perdita di ogni freno inibitore".

"L’omicidio -prosegue Lauro- avvenuto in una famiglia normalissima, poich non vi sono anomalie di relazioni di rapporti ovvio che l’unico ambito in cui possiamo cercare quello familiare o amicale e simili". Alle critiche alla procura per la lunghezza delle indagini Lauro ribatte: "Noi abbiamo un sistema processuale penale estremamente garantista e farraginoso e tutto da rivedere a mio giudizio".

Il magistrato propone infine l’istituzione di un tavolo di lavoro "cui possano sedere la magistratura, voi della stampa e gli avvocati in maniera tale da darci un codice deontologico che cerchi di porre un punto di certezza tra i nostri punti contrastanti", in materia d’informazione sui casi di cronaca.

(Sin/Gs/Adnkronos)