TORINO: CHIAMPARINO, I PARCHEGGIATORI ABUSIVI? COME VALENTINO ROSSI
TORINO: CHIAMPARINO, I PARCHEGGIATORI ABUSIVI? COME VALENTINO ROSSI

Roma, 1 set. - (Adnkronos) - "Per me i parcheggiatori abusivi sono uguali a Valentino Rossi". Lo afferma in un'intervista a 'La Stampa' il sindaco di Torino, Sergio Chiamparino che prosegue "dico che il vero problema dell'Italia che non ama la legalit, a tutti i livelli. Da quello che lascia il Cayenne in seconda fila al leghista che invoca lo sciopero fiscale sino al parcheggiatore abusivo. Torino, ma neanche Roma, sono New York, dove il metodo Giuliani ha un senso, perch si inserisce in un contesto di pieno rispetto delle regole e certezza della pena. Da noi c'era bisogno di lanciare un segnale politico contro certi fenomeni legati all'immigrazione clandestina".

"E' sicuramente di sinistra - continua il sindaco di Torino - far rispettare le regole a tutti. E' per questo che bisogna prendersela allo stesso modo con chi abbandona il Cayenne in seconda fila come il grande evasore fiscale. Ed vero, come pensa certa sinistra, che il lavavetri l'anello debole della catena, ma altrettanto vero che, spesso, dietro di lui c' una banda di sfruttatori. E' su questo che bisogna lavorare. L'ordinanza un'aspirina, poi bisogna capire come curare, a fondo, la malattia".

"Il futuro lavorare - conclude Chiamparino - all'inserimento sociale di queste persone anche attraverso accordi con i loro Paesi". Sulla possibilit che ai sindaci vengano dati gli stessi poteri dei prefetti, il sindaco di Torino sottolinea che " al momento l'equazione impossibile. per un ruolo maggiore noi lo dobbiamo avere. Perch il sindaco la prima persona a cui ci si rivolge quando s chiede sicurezza".

(Asc/Pe/Adnkronos)