TRENTINO: LUCCIOLE SEMPRE PIU' SUDAMERICANE
TRENTINO: LUCCIOLE SEMPRE PIU' SUDAMERICANE

Trento, 1 set. - (Adnkronos) - Sono circa 100 le donne, italiane e straniere, che nel Trentino esercitano la prostituzione, Lavorando in strada o ricevendo i clienti in appartamenti. E'q uanto si apprende da recenti dati raccolti nei mesi estivi dalle forze dell'ordine e fatti pervenire al Commissariato del Governo. I dati non tengono in considerazione le ragazze che lavorano nei night e quelle che occasionalmente si prestano a serate 'con amici', per arrotondare lo stipendio.

Di questo centinaio di donne che offrono l'amore a pagamento, il 70% e' rappresentato da sudamericane (arrivano da Brasile, Colombia, Cile, Venezuela e Repubblica Dominicana), il 10% da africane (per lo piu' dalla Nigeria), il 10% sono giovani provenienti dall'Est Europa ( ex Jugoslavia e area Balcanica), il restante 10% italiane.

Quest'ultime ricevono i clienti in appartamento (una si e' organizzata addirittura con un camper), cosi' come la gran parte delle sudamericane. In strada si trovano le donne dell'Est e soprattutto le nigeriane, che giungono in Trentino in alcuni periodi dell'anno. Grazie ad un accordo fra il questore Angelo Caldarola e la polizia ferroviaria di Verona, molte prostitute vengono fermate subito alla stazione.

(Waf/Ct/Adnkronos)