AGRICOLTURA: CIA, IN SICILIA PRODUZIONE VITICOLA DIMEZZATA
AGRICOLTURA: CIA, IN SICILIA PRODUZIONE VITICOLA DIMEZZATA

Palermo, 12 set. - (Adnkronos) - La produzione viticola di quest'anno della Sicilia sar dimezzata. A lanciare l'allarme la Cia regionale, che torna a chiedere il riconoscimento della calamit naturale e l’attivazione delle misure previste dalla normativa vigente. "La vendemmia in corso - dicono dalla Confederazione italiana agricoltori - conferma purtroppo la riduzione generalizzata del 50-60 per cento della produzione viticola siciliana che gi si prevedeva qualche mese fa. Il caldo torrido, con temperature che in diversi periodi di questa calda estate hanno raggiunto valori record, combinato con l’andamento climatico anomalo registrato dall’inizio dell’anno, la causa principale che sta, infatti, producendo effetti disastrosi su gran parte delle colture siciliane".

In questo momento, i maggiori danni si registrano sulla produzione viticola. La vendemmia 2007 sar ricordata, infatti, s per la sua qualit, ma anche per un calo di produzione generalizzato che, dappertutto in Sicilia, ha superato il quaranta per cento, ma che nel triangolo che comprende le province di Trapani, Agrigento e Palermo, ha toccato il 50-60 per cento.

Gli impianti viticoli, gi in molte zone colpiti duramente da un attacco di peronospora, sono stati letteralmente arsi dal caldo. "L’ondata di calore di giugno - dicono dalla Cia - ha rallentato, se non addirittura bloccato la crescita dei giovani grappoli. I successivi giorni di caldo torrido di luglio e agosto hanno determinato il tracollo definitivo della produzione. La Cia siciliana torna, quindi, a chiedere all’assessore regionale all’Agricoltura, l’immediata delimitazione delle aree danneggiate e l’attivazione dell’iter per il riconoscimento dei danni".

(Loc/Pe/Adnkronos)