CINA: COMMISSIONE UE, PAESI MEMBRI RISPETTINO NORME CONTRO GIOCHI KILLER
CINA: COMMISSIONE UE, PAESI MEMBRI RISPETTINO NORME CONTRO GIOCHI KILLER
NO NUOVE REGOLE MA CORRETTA ATTUAZIONE DI QUELLE ESISTENTI

Bruxelles, 12 set. (Adnkronos/Aki) - I paesi membri applichino pienamente le regole europee per la protezione dei consumatori contro il rischio dei giocattoli 'killer' in arrivo dalla Cina. E' questo il monito lanciato dal commissario Ue per la Sicurezza dei Consumatori, Meglena Kuneva, durante un'audizione all'Europarlamento a Bruxelles, sulla scia del caso scoppiato questa estate per il ritiro dal mercato da parte del colosso Usa Mattel di milioni di giocattoli pericolosi, rigorosamente 'made in China'.

"Le regole sui prodotti vanno applicate a partire dall'assemblaggio fino al loro arrivo al supermercato", ha detto il commissario, minacciando il ricorso "a tutto il ventaglio di opzioni giuridiche" di cui la Commissione dispone, per assicurare il rispetto delle norme da parte delle 27 capitali Ue. Kuneva ha dunque chiesto il sostegno dei deputati europei "nei prossimi mesi" per "sollecitare e, se necessario, costringere le autorit competenti a rafforzare l'applicazione delle regole, a livello nazionale e locale, presso tutti i nostri partner commerciali". Il messaggio espresso a chiare lettere dalla responsabile Ue: le leggi comunitarie "sono all'altezza della sfida", ha detto Kuneva, sostenendo che "in questo momento non vi nessun bisogno di reazioni istintive per reclamare una moltitudine di nuove regole", a patto che quelle esistenti vengano attuate con rigore.

In ogni caso la Commissione europea "rafforzer la cooperazione" con Pechino e, se necessario, non esiter "a prendere tutte le misure per tutelare i cittadini europei". Nei giorni scorsi l'esecutivo comunitario non ha escluso la possibilit di sospendere le importazioni di prodotti cinesi a rischio, se Pechino non prender le dovute misure per migliorarne la sicurezza.

(Cim/Gs/Adnkronos)