ECONOMIA: DRAGHI, CRESCITA DI LUNGO PERIODO ESSENZIALE PER ITALIA
ECONOMIA: DRAGHI, CRESCITA DI LUNGO PERIODO ESSENZIALE PER ITALIA
DISCIPLINA BILANCIO PRECONDIZIONE PER POLITICA CREDIBILE

Brescia, 12 set. (Adnkronos)- Il governatore della Banca d'Italia Mario Draghi torna a rimarcare la necessita' per il Nostro Paese di imboccare ''un sentiero di crescita di lungo periodo''. Per il banchiere centrale, intervenuto oggi all'Universita' di Brescia ad un convegno in memoria dell'economista Riccardo Faini, ''imboccare un sentiero di crescita di lungo periodo soddisfacente e' essenziale per l'economia italiana. Non solo per gli ovvi riflessi sull'occupazione e sui redditi, ma anche per ridurre la rilevanza economica del debito pubblico e quindi per accrescere la stabilita' finanziaria''.

Draghi ha poi ricordato alcune delle idee di Faini, il suo 'senso di missione civile': ''E' impossibile per un economista, soprattutto se animato da una siffatta ispirazione - ha detto - non occuparsi in Italia della finanza pubblica, della necessita' di una disciplina di bilancio quale precondizione per una politica economica credibile, efficace''.

Draghi ha poi citato un contributo scientifico di Faini, ''Fiscal Policy and interest rates in Europe', in cui Riccardo esamina la relazione tra politica di bilancio e tassi di interesse e si chiede se l'operare dei mercati finanziari sia sufficiente ad assicurare la disciplina di bilancio nell'ambito di un'unione monetaria. L'indagine empirica indica una risposta negativa: occorrono cooperazione tra paesi nonche' regole di bilancio che limitino le esternalita' negative indotte dagli squilibri nei conti pubblici; i vincoli devono essere particolarmente scrtingenti nei paesi ad alto debito pubblico''.

(Tog/Lr/Adnkronos)