ENERGIA: GIACCAGLIA, PAESE INDUSTRIALIZZATO NON PUO' DIPENDERE DAL BEL TEMPO
ENERGIA: GIACCAGLIA, PAESE INDUSTRIALIZZATO NON PUO' DIPENDERE DAL BEL TEMPO
ASSESSORE MARCHE, PREOCCUPAZIONE PER CARENZE INFRASTRUTTURALI PER LA PRODUZIONE

L'Ancona, 12 set. - (Adnkronos) - ''C'e' molta preoccupazione. Ci si affida alla situazione climatica per fare previsioni sul consumo di energia, si spera in una stagione mite per consumare di meno. Questo non e' possibile in un Paese industrializzato e sviluppato come il nostro''. E' il commento di Gianni Giaccaglia, assessore regionale all'Energia, alle dichiazioni dell'ad di Enel, Fulvio Conti, sulla possibilita' di un deficit energetico per il prossimo inverno.

''Nel Paese c'e' una carenza d'infrastrutture per la produzione di energia -dice Giaccaglia- e queste difficolta' nell'autorizzazioni per aumentare lo stoccaggio di gas potrebbe portare certamente a dei problemi''. Giaccaglia sottolinea inoltre che ''un grosso fattore di preoccupazione e' l'ipotesi del ministro Bersani di prevedere penalita' per le Regioni in cui non si fanno impianti di produzione di energia. La nostra regione ha un deficit strutturale pari al 50%. Siamo in una situazione di grande sofferenza in cui forse potrebbe essere necessario rivedere qualche cosa''.

(Ama/Ct/Adnkronos)