FINANZIARIA: CONFESERCENTI, STARE FERMI NON E' UN PASSO E NON BASTA
FINANZIARIA: CONFESERCENTI, STARE FERMI NON E' UN PASSO E NON BASTA

Roma, 12 set. (Adnkronos) - “In queste ore autorevoli esponenti del Governo ripetono che la prossima Finanziaria non preveder aumenti di tasse anche se la crescita l’anno prossimo fosse pi debole. Se questa affermazione vuole essere un passo verso le attese di imprenditori e famiglie non ci siamo. Stare fermi non un “passo. E certo non elimina il malcontento e le preoccupazioni presenti nel Paese''. Lo afferma una nota della Confesercenti, rilevando che ''la riduzione delle imposte non un contentino, funziona se parte di una strategia chiara per dare forza alla crescita e fiducia a chi pu trainarla come il mondo delle piccole imprese''.

''Sembra che qualche segnale sul fronte della riduzione delle spese da parte dei Ministeri - continua Confesercenti- stia giungendo. Non va disperso, semmai rafforzato con una vera lotta agli sprechi. Meno spese e meno imposte sono una direzione di marcia che va nell’interesse generale del Paese. Questa la strada da seguire’’.

(Red/Gs/Adnkronos)