IMPRESE: FEDERLAZIO, RALLENTA CRESCITA ECONOMIA DELLA REGIONE (2)
IMPRESE: FEDERLAZIO, RALLENTA CRESCITA ECONOMIA DELLA REGIONE (2)
BUONE INVECE LE ATTESE DI ORDINI DAL MERCATO ESTERO

(Adnkronos/Labitalia) - L'indagine di Federlazio, svolta su un campione di 350 aziende associate e relativa al primo semestre 2007, mostra infatti come sugli ordinativi totali ricevuti dalle imprese nella prima parte del 2007 (nel confronto col secondo semestre 2006), il saldo di opinione, inteso come differenza tra risposte con valenza positiva e risposte con valenza negativa, subisca una diminuzione, pur mantenendosi di segno positivo passando da +22 a +13, principalmente per una certa flessione della domanda interna, non sufficientemente bilanciata dall'andamento del saldo sull'estero.

Per quel che concerne il fatturato totale, il saldo resta stabile a +25, mentre per la produzione il saldo si riduce da +20 a +18. Sul versante degli investimenti, nel primo semestre 2007 si riduce dal 68,6% al 50% la percentuale delle imprese che ha dichiarato di averne effettuati. Federlazio ha rilevato anche le previsioni a breve sui prossimi sei mesi che si presentano ottimistiche, anche se non in modo lineare. In particolare, le attese si attenuano fortemente per gli ordinativi dal mercato interno, il cui saldo scende da +39 a +27; al contrario, si registra un certo ottimismo sul mercato estero. Difatti, si rileva la crescita del saldo atteso sugli ordinativi dal mercato europeo (da +21 a +23) ma, soprattutto, dall'area extra Unione europea (saldo da +8 a +24).

Sulle previsione di ampliamento dell'organico nei prossimi sei mesi, migliora -anche se di poco - il saldo sulle previsioni favorevoli, che passa da +13 a +14 grazie alla crescita delle imprese che ritengono che l'occupazione nelle proprie aziende possa aumentare (dal 21,4% al 22,6%). (segue)

(Lab/Ct/Adnkronos)