MEZZOGIORNO: FERRARA (FI), MONITO DRAGHI E' ACCUSA A GOVERNO PRODI
MEZZOGIORNO: FERRARA (FI), MONITO DRAGHI E' ACCUSA A GOVERNO PRODI
MAI SUD ABBANDONATO A SE STESSO COME IN QUESTO ULTIMO ANNO

Palermo, 12 set. - (Adnkronos) - "Il monito del governatore della Banca d’Italia, Mario Draghi, che indica il decollo del Mezzogiorno come 'conditio sine qua non' della crescita duratura dell’economia italiana, un’accusa lanciata al governo Prodi che ha prima illuso e poi abbandonato il Sud". Cos il senatore Mario Ferrara, responsabile nazionale per le Politiche di Bilancio di Forza Italia, commenta le dichiarazioni del governatore Draghi in un convegno all’universit di Brescia.

"Rispetto alla politica del fare, avviata dal governo Berlusconi e in particolare dal ministro Miccich - prosegue l'azzurro - questo esecutivo contrappone la politica dei tagli e degli annunci. Mai come in questo ultimo anno il Mezzogiorno si sentito solo e abbandonato a se stesso. In cinque anni di governo Berlusconi al Sud l’occupazione aumentata di circa 500.000 unit, il tasso di disoccupazione dal 2000 al 2005 diminuito di circa 7 punti percentuali, sempre nello stesso periodo i contributi alle imprese per la ricerca sono aumentati del 143%, mentre i contributi alle imprese per l’innovazione tecnologica sono aumentati del 662%. Il Pil dal 2001 al 2005 aumentato pi al Sud che al Centro-Nord. Cosa riuscito a fare fino a oggi il governo Prodi per il Mezzogiorno? - conclude il senatore di Forza Italia - Sul Sud il governo Prodi si distinto principalmente per una forma assai deleteria e incredibile di ‘nullafacentismo’".

(Loc/Pe/Adnkronos)