TLC: COMMISSIONE UE, AGCOM NON HA RISPOSTO SU IMPEGNI TARIFFE (2)
TLC: COMMISSIONE UE, AGCOM NON HA RISPOSTO SU IMPEGNI TARIFFE (2)

(Adnkronos) - Commentando la risposta di Reding, Mauro ha osservato come confermi "la gravit del problema sollevato, cio del mancato rispetto da parte dell’Agcom degli impegni presi verso la Commissione europea per porre fine all’anomalia del mercato italiano per il mercato della terminazione delle chiamate”. Per l'eurodeputato di Forza Italia “ogni singolo stato membro non pu agire senza tenere conto degli obiettivi di armonizzazione comunitari”.

Il provvedimento sul mercato della terminazione delle chiamate, che consente ad un operatore di consegnare ai propri clienti le chiamate in arrivo dalla rete di un altro operatore, era stato notificato a Bruxelles nel maggio 2006.

A seguito di tale notifica, per la quale Agcom aveva previsto il differenziale pi alto di tutta l’Ue fra i prezzi dei nuovi entranti e quello dell’incumbent, la Commissione aveva espressamente chiesto all’Autorit di definire un preciso percorso verso la reciprocit tariffaria e di elaborare un modello contabile per giustificare i costi effettivi sostenuti dagli operatori alternativi. Agcom si era quindi impegnata a notificare il nuovo provvedimento entro la fine di marzo di quest’anno.

(Cim/Gs/Adnkronos)