WELFARE: PRC LOMBARDIA, CI IMPEGNEREMO PER UN NO ALL'ACCORDO
WELFARE: PRC LOMBARDIA, CI IMPEGNEREMO PER UN NO ALL'ACCORDO

Milano, 12 set. (Adnkronos) - "Il Prc lombardo si impegner a fondo affinch il no all'accordo su pensioni e welfare, annunciato dalla Fiom e dalla sinistra sindacale, abbia il pi largo consenso possibile sui posti di lavoro". E' quanto afferma il segretario lombardo di Rifondazione Comunista, Alfio Nicotra, secondo il quale "quanto pi sar forte l’opposizione dei lavoratori, tanto pi potremo apportare in parlamento quelle modifiche in grado di cambiare il segno regressivo dell'accordo".

"Nel rispetto dell'autonomia delle organizzazioni sindacali, nonch dei lavoratori e delle lavoratrici in carne ed ossa chiamati a pronunciarsi sull'accordo con il Governo -osserva- un partito fatto di lavoratori e di lavoratrici come il nostro non pu accontentarsi di valorizzare soltanto il metodo della consultazione democratica. Per questo diremo chiaramente di votare no”.

"Sul cuore di quell'accordo, il legame delle pensioni pagate con i contributi di chi lavora agli obiettivi di bilancio del governo, la vergogna della detassazione degli straordinari che significa ergere un muro contro le nuove generazioni che il lavoro ancora non ce l'hanno e pi sfruttamento per chi il lavoro ce l'ha, i contratti a termine prorogabili all’infinito, bene -sottolinea Nicotra- che si levi nei posti di lavoro e nel paese una resistenza civile e democratica. Sono d'altronde le stesse ragioni che ci spingono a manifestare il 20 ottobre a Roma, non contro il Governo, ma -conclude- per chiedere la piena attuazione del programma dell'Unione".

(Red-Dra/Lr-Gs/Adnkronos)