WELFARE: RINALDINI (FIOM), NON E' SPACCATURA SI CHIAMA DEMOCRAZIA
WELFARE: RINALDINI (FIOM), NON E' SPACCATURA SI CHIAMA DEMOCRAZIA

Roma, 12 set. - (Adnkronos) - Il voto contrario della Fiom al protocollo di luglio non rappresenta una spaccatura, ''si chiama democrazia''. Il segretario generale della Fiom, Gianni Rinaldini, in una intervista a L'Unita' ricorda che ''non e' la prima volta che il comitato centrale si esprime in maniera diversa dalla Cgil su un passaggio importante della vita del sindacato. Questo voto di non approvazione e' indice di grande sofferenza rispetto a questo accordo, soprattutto per le modalita' di superamento dello scalone e per le questioni legate al mercato del lavoro e agli straordinari''.

''Non considero questo nostro pronunciamento come una spaccatura interna alla Cgil, e per quanto riguarda i rapporto con Guglielmo e' fuori discussione la stima reciproca'', dice Rinaldini. ''Si tratta di valutazioni sindacali diverse''.

Il referendum, secondo il segretario, sara' quindi ''un'occasione importante da non sprecare''. Anche se ''non mi sento di dare per scontato una massiccia partecipazione al voto''. E al di l dell'esito di questa consultazione ''la Cgil deve affrontare aspetti fondativi. Altro che scalone, ci sono aspetti politici e sociali e in evoluzione e la Cgil corre il rischio di subire tutto questo''.

(Sec-Sim/Pn/Adnkronos)