CENTRO: PEZZOTTA, MIO MOVIMENTO PRONTO MA NON E' UN PARTITO
CENTRO: PEZZOTTA, MIO MOVIMENTO PRONTO MA NON E' UN PARTITO
FRUTTO DI UN RAGIONAMENTO CON AMICI COME CAPALDO E MONTICONE

Roma, 29 set. (Adnkronos) - Conto alla rovescia per il varo del movimento che l'ex leader della Cisl Savino Pezzotta vuole collocare a mezza strada tra la politica e il mondo dell'associazionismo cattolico. In una conversazione con "Il Riformista", il portavoce del Family day spiega che l'iniziativa gi a buon punto. Anche se non stato ancora individuato il logo e il nome, ha gi un manifesto di valori e principi che stato scritto a pi mani e che il movimento sar caratterizzato da una sorta di 'sottotitolo' che ne illustra bene le finalit: 'Movimento di iniziativa politica per un nuovo umanesimo'. Pezzotta delinea l'ispirazione e la natura dell'iniziativa ma guai a parlare di una "Cosa bianca benedetta dai vescovi".

Trattiene a fatica l'insofferenza e al giornalista del "Riformista" replica: "per favore non ci si metta anche lei. Non ce la faccio pi a correre dietro a queste voci. Come lo devo dire che non voglio rifare la Dc e che sopratutto non voglio fare un nuovo partito? L'Italia l'unico paese al mondo in cui o ti metti la casacca di qualcosa di gi esistente oppure fondi un altro partito. No -obietta Pezzotta- basta con questa logica. Io, Pellegrino Capaldo e Alberto Monticone faremo un movimento di ispirazione cristiana, radicato nel territorio aperto al dialogo con i laici. Un movimento -insiste- non un partito o una Cosa bianca, tantomeno il braccio secolare della Chiesa". (segue)

(Pol/Gs/Adnkronos)