FINANZIARIA: CON OK CDM UNIONE 'RIPARTE', MA BERLUSCONI CHIEDE 'PRODI A CASA' (8)
FINANZIARIA: CON OK CDM UNIONE 'RIPARTE', MA BERLUSCONI CHIEDE 'PRODI A CASA' (8)
MATTEOLI, UN MOTIVO IN PIU' PER MANIFESTARE IL 13 OTTOBRE

(Adnkronos) - ''Piu' si conoscono i contenuti della manovra approvata dal governo e piu' ci si accorge che e' da bocciare in toto, ma il capitolo sicurezza -sottolinea Matteoli- merita un commento a parte. Mentre si distribuiscono mancette a perdere e regalini di Natale con costi complessivi per lo Stato vertiginosi ed inutili il governo tralascia il tema della sicurezza devolvendo per essa fondi davvero irrisori. Le istanze di sicurezza e di legalita', che arrivano da ogni angolo del Paese dai cittadini di tutti i ceti sociali, restano cosi' lettera morta e Prodi -aggiunge Matteoli- non se ne vergogna tutto preso ad accontentare la sinistra massimalista per conservare, costi quel che costi, la poltrona di Palazzo Chigi''.

''A questo punto la manifestazione indetta da An per il 13 ottobre assume un significato ancor piu' forte e siamo certi che i cittadini, non solo vicini al nostro partito, di destra e non, faranno sentire alta la loro protesta. Vedremo -insiste il capogruppo di An al Senato- se qualche ministro che a parole anche oggi chiede piu' fondi per la sicurezza, dopo aver votato questa finanziaria in Consiglio dei ministri passera' ai fatti appoggiando i nostri emendamenti ed evitando di far trionfare sempre l'ipocrisia''. Per Gianni Alemanno approvare la finanziaria senza il protocollo sul welfare vuol dire proporre una manovra ''di galleggiamento''.

''Tutte le liti all'interno dell'Unione -avverte l'esponente di An- sono rinviate in sede di dibattito parlamentare. E li' il governo potra' cadere in qualsiasi momento". Mentre Maurizio Gasparri stigmatizza il ''giudizio autoassolutorio di Prodi'' che e' ''privo di motivazioni''. ''La pressione fiscale resta elevatissima. L'ici aumentera' per la revisione degli estimi catastali. I nodi relativi a pensioni, welfare e altro non sono stati sciolti ma si e' preferito il rinvio per evitare spaccature. Nulla di concreto per la sicurezza e cancellazione delle Forze Armate costrette alla chiusura. Una catastrofe contro la quale -ribadisce anche Gasparri- il 13 ottobre An scende in piazza. Prodi a casa e' sempre piu' urgente''. E per Mario Landolfi, la manovra ''resta uno snodo difficile'' per il governo. (segue)

(Pol-Leb/Gs/Adnkronos)