FINANZIARIA: DI PIETRO, COSI' IN CDM SOLDI PER SCUOLE RIDUCENDO FONDI PARTITI
FINANZIARIA: DI PIETRO, COSI' IN CDM SOLDI PER SCUOLE RIDUCENDO FONDI PARTITI
A PADOA-SCHIOPPA HO DETTO CHE MI BASTAVA IL 10% L'ANNO PER EVITARE ALTRE S. GIULIANO

Orvieto (Terni), 29 set. - (Adnkronos) - Un retroscena dell'accesa discussione durante il lungo consiglio dei ministri di questa notte chiamato ad approvare la Finanziaria viene fornito dal ministro delle Infrastrutture Antonio Di Pietro alla platea dei Circoli della Nuova Italia riuniti dall'esponente di An Gianni Alemanno a Orvieto. La questione riguarda il piano per la messa in sicurezza delle scuole italiane.

Il leader dell'Italia dei Valori racconta che "stanotte in Cdm mi sono accorto che mancavano due capitoli nella Finanziaria, uno sulla messa in sicurezza degli edifici scolastici e un altro relativo all'edilizia penitenziaria. Quando sollevo il problema il ministro Padoa-Schioppa mi dice che la 'coperta' quella che e che bisogna individuare quali altri capitoli di spesa tagliare''.

''Gli ho detto che non chiedono l'America -prosegue Di Pietro- ma soldi per evitare un altro caso come la scuola di San Giuliano e comunque, faccio la proposta che subito qualche mio collega ha bollato come una 'dipietrata' e dico: per avviare il piano mi bastano 20-25 mln l'anno, ossia un decimo di quello che costa il rimborso elettorale dei partiti". Insomma, nel racconto di Di Pietro si arriva alla soluzione cos proposta: "Riduciamo del 10% quello che prendono i partiti e aggiustiamo le scuole. Ecco -ha concluso Di Pietro- questo un esempio di come la politica pu risarcire la societ. Certo, ovviamente ho detto al mio capo di gabinetto di vigilare, di controllare che la norma venga anche promulgata..." ha ironizzato l'ex pm. (segue)

(Fan/Zn/Adnkronos)