PD: BRUNO (DL), TOLLERANZA ZERO A SEGGI PRIMARIE IN CALABRIA
PD: BRUNO (DL), TOLLERANZA ZERO A SEGGI PRIMARIE IN CALABRIA

Reggio Calabria, 29 set. - (Adnkronos) - “Tolleranza zero ai seggi delle primarie, voto per corrispondenza per porre il problema della fuga dei cervelli dal Sud e deroga personale per poter votare il 14 ottobre al seggio dove vot Fortugno il 16 ottobre del 2005”. Questo quanto ha chiesto il senatore Franco Bruno, coordinatore regionale dei Dl calabresi alla riunione con Marco Minniti e con tutti i rappresentanti delle liste presenti alle primarie del Pd in Calabria. “Non assolutamente possibile che l’atto di nascita del Pd possa avere su di s la minima ombra rispetto alla legalit e alla trasparenza. Guai ad abbassare la guardia anche rispetto a provocazioni orchestrate ad arte. Nessun sospetto di superficialit o inquinamento del voto, dovr essere consentito anche a costo di annullare il voto in alcuni seggi. Non potr esserci alcuna tolleranza”.

Per il coordinatore regionale della Margherita in Calabria, “inoltre il Pd dovr farsi carico dei tanti giovani che per studio e soprattutto per lavoro operano fuori regione''. ''Non potendo domandare loro di rientrare per il voto, chiedere e ottenere che in Calabria si possa votare anche per corrispondenza avrebbe anche il significato simbolico di richiamare l’attenzione sulla fuga non volontaria dei cervelli dal Sud che tanti danni sta arrecando alla nostra Calabria’’, ha continuato. “Chiedo - ha concluso il senatore Bruno - una deroga per poter votare a Palazzo Nieddu. Due anni fa in quel seggio la ‘ndrangheta ha ammazzato un mio amico, un grande uomo del mio partito, poter votare in quel seggio accanto a Maria Grazia Lagan e alla famiglia rappresenterebbe per me un grande onore e la continuazione dell’impegno di Franco per una Calabria migliore affiancata da violenze e prepotenze”.

(Prs/Ct/Adnkronos)