PD: CALABRIA, UTAR DEFINISCE GLI ULTIMI ASPETTI TECNICI
PD: CALABRIA, UTAR DEFINISCE GLI ULTIMI ASPETTI TECNICI

Lamezia Terme, 29 set. - (Adnkronos) - In vista della primarie del prossimo 14 ottobre in Calabria per la lezione del segretario regionale, attraverso le primarie, del Pd, la macchina organizzativa dell’Utar Calabria stringe i tempi operativi. Infatti questa mattina a Lamezia Terme, alla presenza del vcie m inistro all’interno, Marco Minnit, candidato alla guida del Pd Calabria, si sono incontrati i componenti dell’Utar regionale e di quelli provinciali. Minniti, insieme agli altri ha affrontato l’aspetto tecnico ed operativo dell’ultima fase prima delle primarie.

Al termine dell’incontro il vice ministro non ha inteso rilasciare nessuna dichiarazione, mentre il direttore dell’Utar regionale, Mario Paraboschi, incontrando i giornalisti ha spiegato che dopo la fase della presentazione dei candidati e delle liste ore si avvia quella della scelta delle persone che dovranno garantire legalmente, democraticamente le primarie, cio la scelta dei presidenti e dei componenti dei seggi elettori che in Calabria saranno probabilmente 700, che ‘’dovranno garantire – ha sottolineato – una rete di democrazia e trasparenza ed una forma si controllo dell’esecuzione del voto e quindi evitare inquinamenti’’. Le scelte ed i criteri che poteranno alla individuazione dei presidenti del seggi saranno scelti nelle prossime ore, ma gli esperti dell’Utar pensano a presidenti che abbiano una funzione sociale ed istituzionale.

Pensano a professionisti, presidi, avvocati, che sia al di sopra delle parti e che quindi possano svolgere un ruolo di garanzia, in una regione ha spiegato Paraboschi ‘’dove la sicurezza fondamentale per la vita democratica. Stiamo facendo un enorme sforzo organizzativo – ha aggiunto Paraboschi - per realizzare una rete di seggi per dare la possibilit ha molti elettori di essere protagonisti di un evento straordinario, il primo nel suo genere in Italia’’. (segue)

(Prs/Ct/Adnkronos)