PD: VELTRONI, SARA' PARTITO STRANO E ALL'OCCORRENZA RADICALE
PD: VELTRONI, SARA' PARTITO STRANO E ALL'OCCORRENZA RADICALE
FACCIA A FACCIA CON GIORDANO, PROVE DI INTESA CON SINISTRA

Roma, 29 set. - (Adnkronos) - Il Partito democratico "sar strano". Walter Veltroni cita, non si sa quanto volontariamente, Carlo Verdone per cercare di spiegare a Franco Giordano e alla platea della festa di 'Liberazione' che il Pd non sar poi in fondo per la sinistra un nemico da temere.

"Il Pd non sar moderato, dar risposte secondo schemi non ideologici quindi potr anche dare risposte radicali", ha detto il sindaco di Roma nel corso di un faccia a faccia con il segretario di Rifondazione comunista che ha toccato tutti i temi dell'attualit politica. Veltroni ha fatto di tutto per sotterrare l'ascia di guerra con la sinistra, mettendo continuamente in guardia sui rischi di una eccessiva frammentazione del centrosinistra.

"Le sinistre devono essere in conflitto? No, devono riconoscere la loro diversit. Devono rispettarsi, non essere nemiche. Evitiamo il vecchio vizio della sinistra per cui chi ha opinioni diverse un nemico", ha detto il sindaco di Roma. Il profilo delle due sinistre non lo inventiamo noi, c' in tanta parte del mondo, ed anche utile per l'allargamento del campo", ha aggiunto il candidato alla leadership del Pd. Ma Giordano non ha semplicemente incassato le indicazioni del sindaco di Roma, ed ha rintuzzato con orgoglio: "non che l'innovazione sta da voi e da questa parte invece c' qualcuno che sta testa e piedi rivolti indietro", ha spiegato. (segue)

(Gmg/Pn/Adnkronos)