V-DAY: CODACONS, ANTITRUST INTERVENGA SU PUBBLICITA' MANIFESTAZIONE 6 OTTOBRE (2)
V-DAY: CODACONS, ANTITRUST INTERVENGA SU PUBBLICITA' MANIFESTAZIONE 6 OTTOBRE (2)

(Adnkronos) - "Appare evidente -spiega ancora il Codacons nell’esposto- che l'utilizzo di tecniche pubblicitarie, cartellonistiche e non, nonch la promozione attraverso la rete telematica, non sono rivolte a scopo semplicemente informativo, ma tendono ad incentivare le adesioni all'iniziativa, con efficaci tecniche di comunicazione e messaggi pi o meno subliminali. Nella campagna pubblicitaria descritta spicca l'utilizzo surrettizio del richiamo alla precedente iniziativa di Beppe Grillo, allo scopo di accomunare il movimento d'opinione del comico ligure con l’iniziativa di Beha e degli altri nominati, con il probabile intento da parte di costoro di accattivarsi le simpatie ed il consenso di chi osserva i descritti messaggi, anche considerata la vasta eco riscontrata dal 'V-Day'".

"La partecipazione -conclude l'esposto del Codacons- ad iniziative politiche quali quella annunciata per il 6 ottobre 2007, del resto implica una serie di comportamenti degli aderenti che hanno anche un risvolto economico. Lo spostamento da altre citt d’Italia verso Roma, la consultazione di siti web attraverso le connessioni internet, la promozione e l’acquisto di gadgets, l’elargizione (libera) di un contributo predeterminato rappresentano 'costi' per gli aderenti l'iniziativa, in definitiva consumatori di un prodotto, consistente nella promozione e la pubblicizzazione di eventi politici".

Per tali motivi l'associazione ha chiesto all'Autorit Antitrust di valutare eventuali profili di ingannevolezza insiti nella campagna pubblicitaria della manifestazione indetta da Roberto Alagna, Oliviero Beha, Pancho Pardi, Elio Veltri e altri per il prossimo 6 ottobre a Roma.

(Mpi/Pe/Adnkronos)