CAGLIARI: IN UNA SCUOLA ELEMENTARE LINGUA SARDA OBBLIGATORIA/ADNKRONOS
CAGLIARI: IN UNA SCUOLA ELEMENTARE LINGUA SARDA OBBLIGATORIA/ADNKRONOS
LA 'LIMBA' NEL PIANO D'OFFERTA FORMATIVA

Cagliari, 30 set. - (Adnkronos) - Alle ormai classiche tre ‘I’ di italiano, inglese, informatica, in una scuola elementare di Cagliari si aggiunge anche la ‘S’ di sardo. Il consiglio di circolo scolastico ‘Randaccio’ ha infatti approvato gli indirizzi generali del piano dell’offerta formativa per l’anno scolastico in corso, relativi alle scuole di prima infanzia e alle scuole elementari, aggiungendo, fra le materie obbligatorie, la ‘limba’, la lingua sarda, ovviamente nella variante del cagliaritano. Ogni centro della Sardegna infatti ha una sua forma e pronuncia, talvolta totalmente differente anche fra paesi distanti solo pochi chilometri.

Il piano dell’offerta formativa (Pof), stato approvato a larghissima maggioranza, con un solo voto contrario, e in particolare con il totale sostegno da parte dei rappresentanti dei genitori. Si tratta di una decisione unica per Cagliari e per la Sardegna. La decisione dovr essere portata all’attenzione del collegio dei docenti, che verr riunito dal dirigente Giovanni Mazziotti. E Mazziotti, neodirigente, perugino d’origine ma sardo d’adozione, vive nell’isola da 25 anni, particolarmente entusiasta per la decisione raggiunta. Ma non si attribuisce tutti i meriti. “Non ho fatto altro che seguire la volont dei miei predecessori – racconta il dirigente all’ADNKRONOS -, quella di voler valorizzare la lingua e l’identit sarda. Gi nel Pof dello scorso anno, denominato ‘Progetto Sardegna: mistero e fascino di un’isola’, erano contenute le linee per diffondere la cultura sarda”.

Ora, dopo l’approvazione da parte del collegio dei docenti, che per Mariotti “dovrebbe avvenire in tutta tranquillit” si dovr rendere operativa la scelta: dovr essere stabilito il numero delle classi interessate, il metodo di insegnamento e cos via. Le risorse non mancheranno. Il randaccio conta 1.100 studenti e 120 docenti, per quattro plessi della scuola dell’infanzia e tre della scuola primaria. Di certo c’ che l’ora di sardo rientrer nelle 27 ore di insegnamento obbligatorio, con tutta probabilit al posto di un’ora di italiano, e che la scuola impiegher sia gli insegnanti interni che esperti esterni, linguisti e storici, provenienti dal mondo dell’universit. (segue)

(Rag/Opr/Adnkronos)