CASO MORO: DE LUTIIS, I SEGRETI DI PALAZZO CAETANI (4)
CASO MORO: DE LUTIIS, I SEGRETI DI PALAZZO CAETANI (4)
LA FIGURA DI SENZANI E I CONTATTI CON IL CENTRO STUDI AMERICANI

(Adnkronos) - Nel libro dello storico dei servizi segreti, un'altra figura di spicco del terrorismo anni settanta, Giovanni Senzani, viene collegata alla zona del ghetto. De Lutiis cita in proposito una relazione del Ros dei Carabinieri, originata da un'informativa del Sisde del 1981. Il documento evidenziava, a seguito di intercettezazioni effettuate, che Senzani era in rapporti con il Centro Studi Americani che ha sede in via Caetani.

Componente del Comitato rivoluzionario toscano e successivamente della colonna napoletana e del Fronte delle Carceri, ideatore dei sequestri di Giovanni D'Urso e Ciro Cirillo, Senzani sarebbe stato inoltre in contatto anche con altri organismi. A marzo e giugno del 2000, la commissione presieduta da Pellegrino ascolt due magistrati fiorentini, Tindari Baglione e Gabriele Chelazzi. Tindari Baglione, in particolare, afferm di aver saputo che Senzani "faceva il consulente per il caso Moro" da un brigatista siciliano che venne arrestato a Firenze nell'appartamento di Borgo Ognissanti occupato anche dal criminologo".

"All’epoca mi fu detto che il professor Senzani era un esperto di queste vicende. Mi dissero -aggiunse Tindari Baglione che il professor Senzani era un uomo delle istituzioni e che quindi doveva stare attento". (segue)

(Gdd/Opr/Adnkronos)