CASO MORO: DE LUTIIS, I SEGRETI DI PALAZZO CAETANI (6)
CASO MORO: DE LUTIIS, I SEGRETI DI PALAZZO CAETANI (6)

VIA MONTALCINI NON FU L'UNICO LUOGO DOVE VENNE TENUTO L'OSTAGGIO

(Adnkronos) - Quanto alla prigione di Aldo Moro in via Montalcini, nel quartiere periferico della Magliana, a Roma, molti particolari inducono a ritenere, a giudizio di Giuseppe De Lutiis, che questa non sia stato l'unico luogo dove le Br tennero nascosto il presidente della Dc. Uno di questi rappresentato dalle versioni contrastanti fornite da tre protagonisti dell'ultima fase del sequestro, Moretti, Gallinari e Anna Laura Braghetti, sul trasferimento del corpo di Moro in via Caetani. "E' legittimo il sospetto -nota l'autore- che tutto il racconto possa essere stato costruito a posteriori".

Alfredo Carlo Moro, fratello dello statista che alla vicenda ha dedicato un libro, ipotizz che la Renault part alle 7 dal covo di via Montalcini ove era stata ricoverata la sera precedente, ma senza Moro a bordo e per questo non ci si preoccup molto dell'eventuale incontro con i condomini. Da qui venne raggiunta la vera sede della prigione, ove venne eseguita l'uccisione.

Ipotesi, questa, prospettata anche dal generale Carlo Alberto Dalla Chiesa davanti alla commissione Moro: ossia che "qualcuno, certamente d'accordo con la Braghetti, abbia tenuto nascosta la macchina anche l dentro (nel box di via Montalcini) e che sia uscita proprio quel mattino per andare a caricare la salma dell'onorevole Moro e portarla nel luogo del rinvenimento".

(Gdd/Opr/Adnkronos)