GASTRONOMIA: A PRATO LA MOSTRA NAZIONALE DELL'ALTA PASTICCERIA (5)
GASTRONOMIA: A PRATO LA MOSTRA NAZIONALE DELL'ALTA PASTICCERIA (5)
GLI INCONTRI CULTURALI SU ARGOMENTI ENO-GASTRONOMICI

(Adnkronos) - Il convivio miracoloso della riconciliazione de “Il pranzo di Babette” di Karen Blixen, le portate costruite come scatole cinesi servite alla cena di Trimalcione nel “Satyricon” di Petronio, le ricette seducenti cucinate da Tita, la protagonista di “Come l’acqua per il cioccolato” opera prima di Laura Esquivel, Cibo e cultura, un connubio da sempre celebrato in letteratura. E DolcementePrato non poteva sottrarsi a questa tentazione culturale.

Nei locali del Centro d’arte Pecci sar allestito uno spazio dedicato a incontri culturali la cui “direzione artistica” verr affidata a Leonardo Romanelli, giornalista e scrittore guide eno-gastronomico. A lui il compito di condurre il dibattito a questa ideale mensa letteraria alla quale siederanno esponenti del panorama culturale che leggeranno testi specializzati e dove il “men” prevede mini panel che affronteranno a tutto tondo argomenti enogastronomici, analizzandoli in tutte le loro – talvolta addirittura inaspettate – sfaccettature.

Infine, il cinema. Le torte in faccia dei film di Stanlio e Ollio o di Charlie Chaplin, il vasetto gigante di Nutella di Nanni Moretti, il miele di Nove settimane e mezzo… tutti ingredienti golosi che troveranno spazio nel cortometraggio presentato all’ultimo festival di Cannes e diretto da Francesco Falaschi “Assaggi di Cinema" che verr proiettato proprio nel corso dell’angolo letterario curato da Romanelli. A seguire un incontro con il giornalista e “gastronauta” Davide Paolini, nonch protagonista del corto, e il Presidente di Mediateca Regionale - Toscana Film Commission Ugo Di Tullio.(segue)

(Sin/Opr/Adnkronos)