MARINA: COMPIE UN ANNO 'OCCHIO' VIRTUALE CHE CONTROLLA IL MEDITERRANEO (2)
MARINA: COMPIE UN ANNO 'OCCHIO' VIRTUALE CHE CONTROLLA IL MEDITERRANEO (2)
PROGETTO SVILUPPATO DAL 2002, COLLEGATE 17 CENTRALI OPERATIVE

(Adnkronos) - Sulla rete virtuale che collega le centrali operative delle 17 Marine che prendono parte al progetto viaggiano le informazioni non classificate relative al traffico mercantile composto dalle unit da almeno 300 tonnellate. Le informazioni, inviate secondo un formato (Mersit) sviluppato dalla Marina Militare italiana, sono raccolte da un 'hub', un fulcro situato al Comando in Capo della Squadra Navale (Cincnav) che le rende disponibili a tutti i partecipanti. Il sistema grazie all'utilizzo di internet, piattaforme commerciali e software sviluppato dalla stessa Marina Militare italiana, si presenta particolarmente economico e di facile gestione.

Le origini del progetto V-Rmtc risalgono all'ottobre del 2002 quando, durante il 4 Simposio Regionale delle Marine del Mediterraneo e del Mar Nero, i partecipanti trovarono un accordo unanime sulla necessit di rafforzare la sicurezza dei traffici marittimi nel Mediterraneo attraverso la presentazione di iniziative volte a tutelare la sicurezza delle attivit marittime nell'area.

La Marina Militare italiana si fece quindi promotrice di un progetto che garantisse a tutte le Marine aderenti la possibilit di scegliere il livello della propria partecipazione, contribuendo alla sua definizione ed esercitando un adeguato controllo sulla distribuzione dei dati. Era nato cos il primo embrione del sistema integrato di controllo del traffico del Mediterraneo. (segue)

(Mac/Opr/Adnkronos)