ROMA: MARCHETTI (SULPM), ABUSIVI SONO TORNATI A LAVORARE A PORTA PORTESE
ROMA: MARCHETTI (SULPM), ABUSIVI SONO TORNATI A LAVORARE A PORTA PORTESE
NONOSTANTE UN MAXI-SEQUESTRO OPERATO DAI VIGILI

Roma, 30 set. - (Adnkronos) - "Maxi sequestro operato dagli uomini della Polizia Municipale, che stamattina a Porta Portesehanno sequestrato alle 8 un furgone Ford Transit con dentro impianti di vendita per 5 diverse strutture abusive (ombrelloni e tavolini). Tra le merci sequestrate, oltre 5 mila pezzi di natura amministrativa (binocoli, canne da pesca, lenti ingrandimento, calcolatrici) edanche due sequestri di natura penale, uno per la vendita di circa 44 coltelli a scatto con lame di anche 20 cm, l'altro di 16 mila carte pokemon contraffatte. Il denunciato un cinese di 50 anni circa concarta di identitita' italiana rilasciata dal Comune di Roma". E' quanto riporta in una nota Alessandro Marchetti, segretario romano del Sulpm.

La cosa strana che rispetto alla scorsa domenica, aggiunge Marchetti, "in questa non c'erano gli ambulanti abusivia protestare, infatti si potevano trovare tutti nuovamente ai loro posti nel mercato. Esclusi solo gli ambulanti rom, chiaramente.Ci chiediamo se questa Amministrazione Comunale intenda continuare a cedere alle pressioni di chi, abusivo, sufficiente protesti come capitato la volta scorsa, per ottenere il consenso pi o meno velato a continuare la sua illecitaattivit. Intanto i commercianti regolari pagano le tasse".

"Speriamo che queste elezioni del partito democratico - conclude Marchetti - che vedono candidato il nostro sindaco, arrivino presto, in modo da consentire a questa citt di uscire da questo stato di deprimente stasi pre-elettorale, nel quale si tenta di evitare tutte le proteste, che ha finito per indebolire anche le nostre attivit. Devono averlo capito anche i lavoratori della municipale, tant' che in questa domenica risultato difficile persino reperire il personale per coprire i servizi al mercato."

(Rre/Pe/Adnkronos)