SARDEGNA: DISMISSIONE E G8, LA MADDALENA CAMBIA PELLE /ADNKRONOS
SARDEGNA: DISMISSIONE E G8, LA MADDALENA CAMBIA PELLE /ADNKRONOS

Olbia, 30 set. - (Adnkronos) - Con la partenza dei soldati americani e i preparativi per il G8 del luglio 2009 La Maddalena, dopo 34 anni di sostanziale immobilit, inizia a cambiare pelle. La nave americana appoggio sommergibili ‘Emory Land’ ha lasciato le banchine di Santo Stefano, dove era ormeggiata da otto anni. Il gigante del mare ha portato via con s circa 1.500 militari, in linea con il piano di dismissione della base Usa. Sull’isola sono rimasti solo circa 400 soldati americani che partiranno entro il 29 febbraio del prossimo anno. Questi, fino a dicembre, continueranno ad alloggiare nel comando a terra mentre il primo gennaio verranno trasferiti sull’isola di Santo Stefano.

Tutte le famiglie che vivevano nell’isola, la maggior parte delle quali nel villaggio Seis, hanno gi lasciato la Sardegna. Sul fronte navi la prima a partire stata la Fulton, arrivata il nell’agosto del 1972, poi la Gilmore che dal 1973 rimasta fino 1980, seguita dalla Orion che era partita nel 1993 e dalla Simon Lake che salpata dopo sei anni lasciando il posto alla Emory Land. Il comandante dei ‘Submarine Squadron 22’, il capitano di vascello Gregory Billy ha sottolineato che “si chiude un capitolo significativo della storia, non solo della Maddalena e della Gallura, ma anche della forze sommergibili”.“Non c’ un sommergibilista in servizio attivo oggi – ha detto emozionato il comandante - che abbia conosciuto un tempo in cui il submarine squadron non fosse stato presente nel Mediterraneo o nella nave appoggio alla Maddalena”.Sul fronte dismissione un altro importante annuncio stato fatto nei giorni scorsi dal ministro della Difesa, Arturo Parisi, che ha decretato il ritorno dell'Arsenale, in precedenza assegnato in gestione all'Agenzia Industrie Difesa, sotto il diretto controllo del Dicastero. (segue)

(Rag/Gs/Adnkronos)