VATICANO: IL PAPA CAMBIA DIRETTORE E RILANCIA L'OSSERVATORE ROMANO (2)
VATICANO: IL PAPA CAMBIA DIRETTORE E RILANCIA L'OSSERVATORE ROMANO (2)

(Adnkronos) - Quando nacque lo scopo della pubblicazione era chiaramente apologetico, in difesa dello Stato Pontificio, e i suoi intenti polemico-propagandistici. Il giornale riprendeva il nome di un precedente foglio privato - uscito dal 5 settembre 1849 al 2 settembre 1852 - diretto dall'abate Francesco Battelli e finanziato da un gruppo cattolico legittimista francese.

La nascita de L'Osservatore Romano strettamente correlata con la sconfitta bellica subita dalle truppe pontificie a Castelfidardo l’8 settembre 1860. Dopo questo evento, infatti, mentre il potere temporale del Pontefice veniva fortemente ridimensionato in termini di estensione territoriale e in tutta Europa non sembrava esserci una potenza disposta a difenderlo, un gran numero di intellettuali cattolici cominciarono a giungere a Roma con il desiderio di mettersi al servizio di Pio IX. Tra le autorit romane, decise a ripristinare lo status quo ante, cominci perci a farsi strada l'idea di una pubblicazione quotidiana di carattere privato, che rivendicasse i diritti dello Stato Pontificio e dei principi di cui esso era portatore.

Gi dal 20 luglio 1860 il Sostituto ministro dell'Interno, Marcantonio Pacelli, voleva porre accanto al bollettino ufficiale “il Giornale di Roma”, una pubblicazione polemica e battagliera di natura ufficiosa dal nome “L'Amico della Verit”. (segue)

(Fpe/Gs/Adnkronos)