VATICANO: IL PAPA CAMBIA DIRETTORE E RILANCIA L'OSSERVATORE ROMANO (5)
VATICANO: IL PAPA CAMBIA DIRETTORE E RILANCIA L'OSSERVATORE ROMANO (5)

(Adnkronos) - Nel primo decennio di vita L'Osservatore Romano dedic molto spazio agli argomenti di politica internazionale compresa la “Questione romana”. Con la Breccia di Porta Pia, il 20 settembre 1870, L'Osservatore Romano da organo “semi ufficiale” dello Stato Pontificio divenne un giornale di opposizione all'interno del giovane ed ampliato Regno d'Italia. Dopo circa un mese di sospensione, il giornale riprese le pubblicazioni il 17 ottobre. In quell'occasione riport in prima pagina una dichiarazione di obbedienza al Papa e di totale adesione alle sue direttive, ribadendo che esso sarebbe rimasto fedele “a quell'immutabile principio di religione e di morale di cui riconosce solo depositario e vindice il vicario di Ges Cristo in terra”.

Nel clima particolarmente acceso di quegli anni, il giornale fu pi volte sequestrato, e tuttavia questi eventi non impedirono al giornale di affermarsi: anzi ben presto L'Osservatore Romano cominci a sostituirsi al Giornale di Roma, l'organo ufficiale dello Stato Pontificio, nella comunicazione di notizie ufficiali riguardanti la Chiesa.

Ci avvenne in maniera pi evidente sotto il Pontificato di Leone XIII, che acquist la propriet del giornale e, a partire dal 1885, ne fece l'organo d'informazione della Santa Sede. Fedele alle sue origini, in questi 146 anni di vita ha continuato a diffondere il magistero dei Papi.

(Fpe/Gs/Adnkronos)