AN: NE' CASTA NE' OCHE, DA ORVIETO PARTE SFIDA IDENTITARIA/ADNKRONOS
AN: NE' CASTA NE' OCHE, DA ORVIETO PARTE SFIDA IDENTITARIA/ADNKRONOS
ANCHE DAI LIBRI DI GIULI, STELLA E RIZZO STIMOLI AL PARTITO

Orvieto, 30 set. (Adnkronos) - (Dall'inviato Cristiano Fantauzzi) - Nel palazzo del Capitano la tre giorni dei Circoli della Nuova Italia d vita all'embrione del nuovo partito identitario, nazionale e comunitario in grado di aprirsi alla societ civile senza perdere le radici popolari di destra e il legame con la religione cattolica. A Orvieto andato cos in scena il dialogo con avversari (fra gli altri, Luciano Violante, Ugo Sposetti, Tiziano Treu, Antonio Di Pietro) ma anche con rappresentanti significativi del mondo economico (Maurizio Beretta, direttore generale di Confindustria) e della cultura (Marcello Veneziani, Alessandro Campi).

Sullo sfondo l'appuntamento della conferenza programmatica di Alleanza nazionale di novembre finalizzata ad approvare i punti essenziali di un piano in vista di elezioni considerate sempre pi vicine. Tra un dibattito e l'altro, per, emersa la tensione ideale provocata da sollecitazioni forti giunte da un lato dal best seller di Stella e Rizzo 'La Casta' (saldamente primo in classifica nella libreria accanto alla sede del convegno) ma anche dal libro meno conosciuto dal grande pubblico, ma di cui pure si discute nel partito, di Alessandro Giuli: 'Il passo delle oche', vero e proprio pamphlet sulla (e contro) l'intera classe dirigente e la politica di Alleanza nazionale.

E cos, in filigrana rispetto rispetto ai temi ufficiali dell'incontro si intravisto il profilo di ci che An non vuole essere: n casta di privilegiati, n partito che marcia come le oche, da un passato di forti ideali a un futuro di destra generica e omologata del sistema. (segue)

(Fan/Gs/Adnkronos)