PD: ADINOLFI, SIA ACCOGLIENTE O BERLUSCONI SARA' PROFETA
PD: ADINOLFI, SIA ACCOGLIENTE O BERLUSCONI SARA' PROFETA
SCRICCHIOLII SINISTRA, OTTIMISMO RUTELLI FUORI LUOGO

Roma, 30 set. (Adnkronos) - "Berlusconi dice che in molti passeranno con lui? Il Partito democratico sia un luogo accogliente, altrimenti il Cavaliere diventa facile profeta". Mario Adinolfi, candidato alla segreteria del Pd lancia un avvertimento e mette in guardia dai ''grandi malumori'' in quelli che ''dovrebbero essere i futuri quadri del Pd: la vicenda della formazione delle liste per la costituente ha lasciato un segno, so che Veltroni pensa di risolvere tutto dopo il 14 ottobre con uno schema imperiale di guida del Pd, ma non credo che possa bastare solo il suo carisma''.

''Sento scricchiolii sinistri e in queste ultime due settimane di campagna per le primarie dobbiamo dare un colpo d'ala. Capisco l'interesse di Veltroni a non avere un confronto con gli altri candidati, non capisco Bindi e Letta che non protestano. Se proprio Veltroni non vuole esserci -propone Adinolfi- organizziamo un confronto tra gli altri candidati segretari, sono certo che alcune primarie trasmissioni televisive sarebbero disponibili ad ospitarlo. Ma facciamo vedere che sappiamo confrontarci tra posizioni diverse, pronti a costituire un Pd plurale e accogliente''.

''Altrimenti -avverte il candidato di 'Generazione U'- vincer Berlusconi e l'ottimismo di Rutelli oggi mi pare davvero fuori luogo: nella Margherita i delusi sono una marea, non c' la tranquillit che invece i Ds trovano grazie alla leadership veltroniana. Quel territorio dei delusi pu essere territorio di caccia per gli emissari del Cavaliere. E non si tratta solo del problema di Lamberto Dini".

(Pol-Leb/Pe/Adnkronos)