PD: VELTRONI, PARTITO FARA' SCUDO ALLA COSTITUZIONE
PD: VELTRONI, PARTITO FARA' SCUDO ALLA COSTITUZIONE
'POLITICA E' IN CRISI E DEVE DARE SEGNALI FORTI, COME LA RIDUZIONE DEI PARLAMENTARI'

Roma, 30 set. - (Adnkronos) - "Il Partito democratico che nasce dovr avere nella Costituzione repubblicana, nei suoi principi fondamentali, nella tavola dei diritti e dei doveri dei cittadini e nei lineamenti architettonici dell'ordinamento della Repubblica, la costellazione che orienter il suo cammino. Chiunque sia il segretario chiamato a guidarlo. Non possono esserci e non ci sono dubbi a riguardo". Lo dichiara in una lettera a 'la Repubblica' il sindaco di Roma e candidato alla segreteria del Partito democratico Walter Veltroni. "La fedelt del Partito democratico alla Costituzione del 1948 non solo non contraddice - spiega Veltroni - ma dovr ispirare il suo impegno per l'adeguamento della seconda parte della Carta, attraverso un definito e limitato, ma coraggioso, programma di riforme costituzionali, da realizzare in Parlamento attraverso la pi ampia convergenza politica possibile".

"E' necessario conferire al nostro sistema politico capacit di decisione - continua - superando l'attuale bicameralismo perfetto, riducendo il numero dei parlamentari, riformando la legge elettorale, prevedendo tempi certi per l'approvazione o la bocciatura delle proposte di legge, rivedendo tutte le norme dei regolamenti parlamentari che incoraggiando la frammentazione dei partiti e dei gruppi, rafforzando i poteri del presidente del Consiglio sul modello europeo del governo del primo ministro e, contestualmente, il sistema di garanzie contro qualunque rischio di dittatura della maggioranza o di deriva plebiscitaria, anche prevedendo quorum qualificati per la modifica della prima parte della Costituzione".

"La nostra una crisi democratica profonda, per molti versi senza precedenti - prosegue Veltroni - L'Italia ha bisogno, per uscirne, di una democrazia che decida". Secondo il candidato alle primarie del Pd, "difendere la Costituzione repubblicana significa anche rimuovere le cause di discredito della politica: quelle che hanno a che fare con il suo scarso rendimento, ma anche quelle che derivano dall'eccesso di costi e dalla selva di privilegi e rendite di posizione, anacronistici e intollerabili per un Paese civile".

(Laf/Pe/Adnkronos)