ADNKRONOS: L'ULTIMO ADDIO A GRAZIA DI DONNA
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


ADNKRONOS: L'ULTIMO ADDIO A GRAZIA DI DONNA
CORDOGLIO UNANIME AL FUNERALE CELEBRATO A ROMA NELLA CHIESA DI SAN LORENZO IN LUCINA

Roma, 31 mag. - (Adnkronos) - Una folla di parenti, amici e colleghi ha reso oggi l'estremo saluto a Grazia Di Donna, caposervizio della redazione Interni dell'agenzia di stampa Adnkronos prematuramente scomparsa ieri per un infarto. Letteralmente gremita e colma di omaggi floreali la chiesa di San Lorenzo in Lucina, nel centro storico della Capitale, dove alle 15 si sono svolte le esequie per l'addio a Grazia.

Le parole del marito, di una nipote e di un cugino hanno accompagnato la cerimonia officiata dal parroco della basilica, don Lazzarino Di Marco. "Questo mondo non ti piaceva pi ma tu ci piacevi tanto. La grazia non scompare e tu sei la nostra Grazia", ha detto commosso il marito di Grazia, Francesco Chiappetta. "Se c'era un problema ti chiedevamo 'facci un sorriso' e tornava il sereno''.

Dal pulpito don Lazzarino ha ricordato che "le persone che abbiamo amato sono unite a noi in eterno". Un'unione che una nipote della giornalista, Anna Claudia, ha voluto sottolineare affermando: "Stringiamo a noi tutta la tua bellezza".Il cugino Alessandro ha riassunto la commozione e lo strazio dei parenti in un ringraziamento pubblico per Grazia, che ha sempre "riempito la nostra famiglia di gioia".

A centinaia hanno voluto partecipare ai funerali di Grazia, entrata giovanissima all'Adnkronos, nel lontano febbraio 1980, contraddistinguendosi subito per le sue doti umane e professionali, accompagnate da una spiccata curiosita' ed una estrema precisione che l'avevano fatta diventare, negli anni, la cronista di punta dell'agenzia.

La cerimonia funebre ha cosi' raccolto nella chiesa di San Lorenzo in Lucina, intorno ai genitori Leonardo e Mimma, al marito e al figlio, Francesco, alla sorella Francesca, ai suoceri Franco ed Eugenia Chiappetta, tutti i giornalisti dell'Adnkronos e delle redazioni del Gruppo Gmc, a partire dal direttore, Giuseppe Marra, e tantissimi colleghi di altre testate, testimoni negli anni delle capacita' professionali di Grazia, come fra gli altri il direttore del Corriere della Sera, Paolo Mieli. Numerosi anche i colleghi e gli esponenti della Rai, fra i quali il direttore generale Claudio Cappon.

Oltre a politici come Donato Bruno, presidente della commissione Affari Costituzionali della Camera, hanno voluto rendere omaggio a Grazia anche numerosi rappresentanti dell'imprenditoria, dal presidente della Pirelli Marco Tronchetti Provera, presente con la moglie, al presidente e all'amministratore delegato di Telecom Italia, Gabriele Galateri Di Genola e Franco Bernab, nonche' professionisti come il prof. Ferroruzzi, Duccio Libonati, Paolo Baratta e tanti altri. Numerose inoltre le telefonate, i messaggi e i telegrammi di unanime cordoglio giunti nelle ultime ore in redazione per ricordare la figura di Grazia.

A testimoniare la propria stima e vicinanza ai parenti e ai colleghi dell'Adnkronos colpiti dal grave lutto, il presidente di RaiSat Carlo Freccero, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio per l'Editoria Paolo Bonaiuti,il personale e il responsabile dell'Ufficio Relazioni esterne del ministero dell'Interno Roberto Sgalla, i colleghi dell'ufficio stampa della Rai e di Sky Italia.

La salma di Grazia Di Donna sar tumulata nella cappella di famiglia al cimitero romano di Prima Porta.

(Sin/Opr/Adnkronos)