USA: DIRETTORE 'GRANMA', HELMS PALADINO DEL MALE CHE ODIAVA RIVOLUZIONE CUBA
USA: DIRETTORE 'GRANMA', HELMS PALADINO DEL MALE CHE ODIAVA RIVOLUZIONE CUBA

L'Avana, 7 lug. (Adnkronos/Dpa) - L'ex senatore conservatore americano Jesse Helms, morto a 86 anni la settimana scorsa, "odiava profondamente" la rivoluzione cubana ed e' stato un "paladino del male". Lo scrive in un articolo dal titolo "E' morto un'icona dell'estrema destra", il direttore del quotidiano cubano 'Granma' e deputato, Lazaro Barredo, nella prima reazione ufficiale alla scomparsa del senatore che, insieme a Dan Burton, stilo' la legge Helms-Burton del 1966 sull'embargo economico di Washington contro l'isola di Fidel Castro.

Per Barredo, Helms e' stato un "titano dell'intolleranza" che negli ultimi anni di vita "e' stato sottoposto irrimediabilmente alle tenebre della demenza". E chi puo' garantire, si domanda poi Barredo, "che il senatore Helms fosse nelle sue piene facolt quando ha scritto una legge cosi' assurda e aberrante?".

(Ses/Ct/Adnkronos)