NOTIZIE FLASH: 1/A EDIZIONE - LA CRONACA (11)
NOTIZIE FLASH: 1/A EDIZIONE - LA CRONACA (11)

Roma. Oltre 500mila interventi di aiuto e per l'erogazione di servizi reali, attuati, nel solo 2007, dai volontari di Filo d’Argento in favore di 156mila persone “in difficolt”, soprattutto anziani. E' quanto emerge dal primo rapporto nazionale sul 'Filo d'Argento' Auser, il telefono amico degli anziani, presentato oggi a Roma, dal presidente nazionale dell'Auser, Michele Mangano, che presenta uno spaccato sulla condizione degli anziani in Italia, i loro bisogni, le ricadute sociali della solitudine, i servizi erogati dall'Auser per aiutare chi e' in difficolta', le carenze delle istituzioni. Sono soprattutto le donne a rivolgersi al Filo d'Argento. Dal rapporto emerge, infatti, che le persone assistite sono soprattutto donne (il 69,4%) con un’et media superiore ai 65 anni, e vivono in grande maggioranza (il 77%) nel Nord del Paese, specie in Lombardia; ma negli ultimi anni cresciuta la quota percentuale di persone residenti nel Centro e nel Sud del Paese (+ 12% nel periodo 2005-2007), che si rivolgono ai volontari di Filo d’Argento. L’impegno dell’organizzazione dell’Auser a contrastare solitudine, emarginazione e difficolt degli anziani, si manifestato concretamente nella realizzazione di numerose attivit di “interesse generale”, a favore delle fasce di et anziane: dalla compagnia telefonica al trasporto sociale per visite, controlli medici e altre attivit, dall’aiuto relazionale e per piccoli interventi domiciliari alla consegna della spesa o dei farmaci; dalle informazioni sui servizi attivi nella propria citt alla promozione di opportunit di svago e intrattenimento e di apprendimento continuo. (segue)

(Sin/Gs/Adnkronos)