NOBEL: LE CLEZIO CON POCO SUCCESSO IN ITALIA, EINAUDI RINUNCIO' A DIRITTI
NOBEL: LE CLEZIO CON POCO SUCCESSO IN ITALIA, EINAUDI RINUNCIO' A DIRITTI
''IL VERBALE'' PUBBLICATO DA PICCOLA EDITRICE DI PALERMO

Roma, 9 ott. - (Adnkronos) - In Italia Jean Marie Gustave Le Clezio non ha mai avuto grande successo. Forse perche' il suo romanzo d'esordio, ''Il verbale'', acclamato in Francia e in altri Paesi, non riscosse un'accoglienza trionfale di pubblico e di critica. Uscito in Francia nel 1963 dal prestigioso editore Gallimard, il romanzo venne tradotto in italiano due anni piu' tardi da Einaudi, che lo pubblico' nella collana ''Ricerca letteraria'': vendette poche copie e cosi' la casa editrice torinese in seguito rinuncio' ai diritti. Diritti che di recente sono stati comprati dalla piccola casa editrice Duepunti di Palermo, che nel 2005 ha ristampato ''Il verbale'' in un volume ben curato. Nell'introduzione compare una lettera con la quale l'autore presenta il manoscritto.

Su una bibliografia che si avvicina ai 40 titoli in francese, sono pochissimi quelli di Le Clezio tradotti in italiano. La casa editrice Il Saggiatore ha pubblicato tre romanzi: ''Diego e Frida'' nel 1997 e nel 2008 lo ha riproposto nei tascabili, ''Le due vite di Laila'' nel 1999 e ''Stella errante'' nel 2000. Instar Libri ha in catalogo ''L'africano'' (2007) e ''Il continente invisibile'' (2008). Da Rizzoli sono usciti ''Il cercatore d'oro'' (1985) e ''Il deserto'' (1990).

(Sin-Pam/Pn/Adnkronos)