EUROPEE: AUTONOMISTI VALDOSTANI SCELGONO IL PDL
EUROPEE: AUTONOMISTI VALDOSTANI SCELGONO IL PDL
PER I COORDINATORI BONDI, LA RUSSA E VERDINI E' UN FATTO STORICO

Roma, 22 apr. - (Adnkronos) - "L'accordo con gli autonomisti dell'Union Valdotaine che governano la Valle d'Aosta e' un fatto storico perche' e' la prima volta che si alleano con il centrodestra e non con il centrosinistra". Lo dice il coordinatore del Pdl, Ignazio La Russa, che ha presentato a Montecitorio l'intesa per le elezioni europee tra il Pdl e gli autonomisti della Valle d'Aosta. La Russa spiega che, secondo quanto previsto dalla legge, sar possibile per i partiti che rappresentano le minoranze collegare la propria lista ad un partito nazionale "e sommare i voti. Cio' vuol dire che qualora si raggiungano le 50 mila preferenze scatterebbe l'elezione dell'europarlamentare che entrerebbe come ultimo degli eletti".

Nell'accordo previsto con gli autonomisti viene stabilito che l'eletto prender posto tra i banchi del gruppo Ppe a Strasburgo. Soddisfatto il presidente dell'Union Valdotaine, Ego Perron, secondo il quale l'accordo con il Pdl e non con il Pd si spiega alla luce del fatto che "con il centrodestra condividiamo un'idea pi simile di politica della montagna".

Rudi Margueretaz della Stella alpina e Leonardo La Torre della Federazione autonomista hanno posto in evidenza l'importanza di coronare il "sogno" rappresentato da "un eletto a Strasburgo". L'accordo viene definito "importante e significativo" dal coordinatore Pdl, Sandro Bondi, mentre il suo collega coordinatore Denis Verdini ha ringraziato i dirigenti locali Pdl per aver lavorato alla finalizzazione dell'intesa.

(Fan/Zn/Adnkronos)