ABORTO: SANTOLINI (UDC), VIA LIBERA A RU486 TRADISCE LE DONNE
ABORTO: SANTOLINI (UDC), VIA LIBERA A RU486 TRADISCE LE DONNE
Interruzione gravidanza diviene fatto privato, quasi di routine

Roma, 31 lug. (Adnkronos) - Il via libera dato dall’Agenzia del farmaco alla Ru486 "fa cadere un altro baluardo a difesa della donna e la abbandona cinicamente al suo destino e alla sua solitudine". Lo afferma la deputata dell'Udc Luisa Capitanio Santolini.

"L’aborto -aggiunge l'esponente centrista- diviene un fatto privato, quasi di routine, e vengono eluse le tutele del medico, delle strutture sanitarie, e di un minimo di accompagnamento della donna, perch le prime indicazioni emerse dal comunicato dell’Aifa che invocano l’applicazione della 194 sono un’autentica presa in giro".

"Una pillola che risulta aver ucciso -sottolinea Santolini- viene commercializzata a differenza di altri farmaci che per molto meno vengono ritirati. Quanti interessi economici si nascondono dietro i s che questa pillola ha collezionato? singolare che mentre in Parlamento si approvano leggi contro lo stalking e la violenza sessuale, da parte degli ambienti medici universitari e farmacologici viene sferrato un attacco di inaudita violenza contro le donne che pagano in prima persona errori non solo loro”.

(Pol/Zn/Adnkronos)