CACCIA: SASSARI, DOPO 4 ANNI REVOCATO DIVIETO PER MONTE ACUTO
CACCIA: SASSARI, DOPO 4 ANNI REVOCATO DIVIETO PER MONTE ACUTO

Sassari, 2 ago. (Adnkronos) - Si potr nuovamente cacciare dopo quattro anni nei territori del Monte Acuto e Goceano interessati dalle zone di restrizione per la presenza di cinghiali infetti da peste suina africana. La Regione ha infatti revocato le zone di restrizione per la peste suina africana relativamente al suino domestico e selvatico, che avevano interessato quattro comuni, cio Bultei, Anela, Pattada e Nughedu San Nicol. Nella nuova delimitazione della zona di alto rischio per il suino domestico, la Regione ha individuato, per la Asl di Sassari, soltanto il comune di Benettutti dove, nel 2008, si sono verificati quattro focolai di peste suina africana.

“Si tratta di un traguardo importante -ha detto il responsabile del Servizio di Sanit animale dell’Asl sassarese, Francesco Sgarangella- frutto di una sinergia tra pi enti e ha visto la collaborazione dei cacciatori. Naturalmente non si deve abbassare la guardia nei confronti delle peste suina africana ancora presente nella nostra isola; pertanto continuer il monitoraggio di routine con la consegna di campioni di sangue da parte dei cacciatori“.

In questi anni nel territorio di circa 103 chilometri quadrati, a cavallo tra i comuni di Pattada e Bultei, insisteva il divieto di caccia e soltanto i cacciatori appositamente autorizzati in deroga dal Servizio di Sanit Animale della Asl di Sassari, potevano esercitare la caccia.

(Zsa/Opr/Adnkronos)