ESTATE: DALLA SARDEGNA A CORTINA SPOPOLA IL BURRACO OVER 50/ADNKRONOS
ESTATE: DALLA SARDEGNA A CORTINA SPOPOLA IL BURRACO OVER 50/ADNKRONOS
I piu' giovani prediligono il poker hold'em, il nuovo trend

Roma, 2 ago. - (Adnkronos) - Ancora il gioco dell'estate, quello piu' amato, piu' ambito, praticato a casa, in spiaggia, sulle baite di montagna. In due, in quattro, in sei. Gioco di coppia o di gruppo. Crea legami affettuosi, puo' trasformarsi in tradimento e trasgressione, rinsalda vecchie passioni e amicizie. E' socializzante, empatico, selettivo. E' il burraco.

Gioco di carte e non solo. Nato forse in Uruguay, in voga intorno agli anni '40, una derivazione piu' sofisticata della canasta. In molti lo ricollegano alla parola portoghese 'buraco' (setaccio). Un vero e proprio fenomeno, tutto italiano, solo a partire dagli anni '80, soprattutto nel Sud, legato probabilmente all'esodo degli emigrati che rientravano nel nostro paese.

Oggi il burraco e' divantato un cult. Ha conquistato fasce di pubblico colto, illuminato e soprattutto ricco. Perche' spesso sui tavoli si scommettono cifre importanti. ''Un adolescente non potrebbe mai giocare a burraco. Preferisce tre sette o il poker hold'em, di gran moda tra i ragazzi, amato anche dai campioni dello sport come Alberto Tomba'', spiega Roberto Piccinelli, esperto di tendenze, autore della 'Guida al piacere e al divertimento', giunta ormai alla XII edizione. ''Il burraco va fortissimo in Sardegna - aggiunge Piccinelli - Le partite si svolgono sugli yacht ormeggiati al porto o durante le traversate sul Meditteraneo''. (segue)

(Cap/Zn/Adnkronos)