GIUSTIZIA: ITALIANI IN TRIBUNALE SOPRATTUTTO PER FISCO E LAVORO (2)
GIUSTIZIA: ITALIANI IN TRIBUNALE SOPRATTUTTO PER FISCO E LAVORO (2)
IN AUSTRIA E GERMANIA UNA FAMIGLIA SU DUE HA UNA POLIZZA DI TUTELA LEGALE

(Adnkronos) - "In paesi come l’Austria e la Germania -spiega Roberto Grasso, direttore generale di Das Italia- una famiglia su due ha sottoscritto una polizza di tutela legale. E non un caso che qui i tribunali siano meno intasati e i processi durino molto meno rispetto alla realt italiana. Le compagnie di tutela legale cercano di risolvere quasi sempre le controversie nella fase stragiudiziale e questi prodotti assicurativi offrono il vantaggio di avere, a costi contenuti, il supporto di validi consulenti legali in alcuni spiacevoli imprevisti della vita quotidiana".

In tempi di crisi, recessione e licenziamenti, e' interessante osservare che, tra le opzioni aggiuntive, delle nuove formule di polizza di tutela, ce n'e' una chiamata "Difesa lavoro dipendente", che garantisce l’assistenza legale nelle controversie da lavoro dipendente, a tempo indeterminato, o anche di tipo parasubordinato, oppure nelle vertenze per il risarcimento di danni extracontrattuali subiti. Ma prevede anche il pagamento, in caso di licenziamento conseguente a una controversia di lavoro, di un’indennit pari a massimo tre mesi di stipendio.

Quanto alle multe, da cui oggi gli automobilisti sono vessati in gran numero, sono molto diffusi anche i servizi di assistenza legale specializzata riguardante molteplipici situazioni legate alla circolazione stradale, e la copertura delle spese legali e peritali relative. Ad esempio, per ottenere un equo risarcimento a fronte di un danno subito o per presentare ricorso contro il provvedimento di sospensione della patente di guida.

(Rex/Pn/Adnkronos)