GIUSTIZIA: ITALIANI IN TRIBUNALE SOPRATTUTTO PER FISCO E LAVORO
GIUSTIZIA: ITALIANI IN TRIBUNALE SOPRATTUTTO PER FISCO E LAVORO
UNO STUDIO ANALIZZA LE TIPOLOGIE DEI CONTENZIOSI CIVILI NEGLI ULTIMI 3 ANNI

Milano, 2 ago. - (Adnkronos) - Italiani, popolo di santi, navigatori, poeti e... di litigiosi, soprattutto in materia di tasse. Nel Belpaese, infatti, le divergenze in materia tributaria fra contribuenti e fisco sono la principale occasione per intentare cause civili. Lo afferma la Das, la piu' antica societa' internazionale specializzata in tutela legale, che in un recente studio ha analizzato le tipologie di contenziosi civili del nostro Paese, nel corso degli ultimi tre anni.

Nata nel 1917 a Le Mans, in Francia, per tutelare i primi automobilisti della storia, la Das, allora 'Defense Automobile et Sportive', la Das apre i battenti a Milano nel 1959, diventando 'Difesa Automobilistica Sinistri' e trasferisce poi la propria sede a Verona. Nel suo azionariato figurano, ad esempio, Toro Assicurazioni e Gruppo Ergo. Dalla ricerca effettuata e' emerso che, nel 2008, quasi un terzo (27.6%) dei contenziosi civili 'definiti' ha riguardato i tributi, con un’escalation di 7 punti percentuali rispetto al 2006 (20,7%). Le cause di lavoro, invece, risultano stabilmente assestate intorno al 15% (15,4% nel 2008, 13,6% nel 2007 e 15,4% nel 2006), e sono il secondo motivo alla base di cause civili in Italia.

Nel 2008, tra i contenziosi civili definiti, sono balzati al terzo posto quelli relativi al rispetto di contratti di vario genere (7,6%). Nel 2007 e 2006, al terzo posto, c’erano multe e sanzioni amministrative non legate al fisco, al lavoro e alla previdenza (9,7% nel 2006 e 8,1% nel 2008). Un altro capitolo e' poi la 'previdenza' (pensione e recupero contributi), quarta motivazione di contenzioso nel 2008 (6,3%), che tuttavia aveva percentuali pi alte negli anni precedenti (7,7% nel 2007 e 8,4% nel 2006). (segue)

(Rex/Pn/Adnkronos)