ROMA: TRE CARABINIERI AGGREDITI DA GRUPPO RAGAZZI PER EVITARE ARRESTO PUSHER
ROMA: TRE CARABINIERI AGGREDITI DA GRUPPO RAGAZZI PER EVITARE ARRESTO PUSHER

Roma, 2 ago. - (Adnkronos) - Tre carabinieri sono stati aggrediti a Roma da un gruppo di ragazzi che voleva difendere un pusher dall'arresto. I militari hanno sorpreso a spacciare uno studente romano di 20 anni in via delle Zoccolette, tra Campo de' Fiori e Ponte Sisto, quando circa 20 giovani che erano lungo la strada e che stavano assistendo all'arresto hanno iniziato ad inveire contro di loro avvicinandosi minacciosamente.

Dopo pochi istanti dalle parole sono passati ai fatti, facendo scattare una violenta aggressione nei confronti dei Carabinieri. I militari sono riusciti a bloccare uno dei giovani componenti del branco, uno studente romano di 17 anni che aveva partecipato attivamente agli scontri. Gli altri, dopo aver sferrato calci e pugni, sono riusciti a scappare facendo perdere le proprie tracce. Un carabiniere ha riportato la frattura di una costola mentre gli altri due sono stati medicati per contusioni ed escoriazioni varie.

Il 17enne stato denunciato a piede libero per resistenza, oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale mentre il pusher 20enne, che stato trovato in possesso di altri 65 grammi di marijuana, stato arrestato con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

(Asc/Zn/Adnkronos)