FISCO: ACCORDO USA-UBS, NECESSARI DIVERSI MESI PER ESAME DOSSIER CLIENTI
FISCO: ACCORDO USA-UBS, NECESSARI DIVERSI MESI PER ESAME DOSSIER CLIENTI

Berna, 3 ago. - (Adnkronos/Ats) - Gli esperti giudicano positivamente l'accordo extragiudiziale raggiunto sul contenzioso tra l'Ubs e le autorita' americane se permette di evitare un processo e una multa. Ma se la banca dovra' fornire i nominativi di migliaia di clienti, un procedimento irreprensibile dal punto di vista legale richieder parecchi mesi. I dettagli sono ancora oggetto di trattative. La stampa domenicale ha indicato che l'Ubs potrebbe trasmettere 5.000 dossier.

Se la consegna avverr al di fuori della procedura normale, i clienti potrebbero invocare una violazione del segreto bancario, osserva oggi Carlo Lombardini, avvocato specializzato in tale campo, in un'intervista rilasciata al quotidiano romando 'Le Temps'. Sar invece conforme al diritto svizzero se sar messa in atto mediante l'assistenza amministrativa, con possibilit di ricorso al Tribunale amministrativo federale.

Tale procedimento richiede tempo: ''da sei a nove mesi se le cose sono fatte normalmente'', rileva l'avvocato. Ma ''una procedura accelerata nel rispetto dei diritti delle parti potrebbe avvenire in quattro-sei mesi''. Una soluzione potrebbe consistere nell'autorizzare l'Ubs ad avvisare i propri clienti in modo che possano autodenunciarsi, aggiunge Lombardini. Una manovra comoda per ciascuna delle parti: la Svizzera potrebbe preservare la propria immagine, i clienti sfuggirebbero alle sanzioni penali e gli Stati Uniti si risparmierebbero lunghe inchieste.

(Sec/Pn/Adnkronos)