LAVORO: PER RICHIESTA AMMORTIZZATORI NON C'E' OBBLIGO ASSISTENZA SINDACALE
LAVORO: PER RICHIESTA AMMORTIZZATORI NON C'E' OBBLIGO ASSISTENZA SINDACALE
RISPOSTA MINISTERO A INTERPELLO CONSULENTI DEL LAVORO

Roma, 3 ago. - (Adnkronos/Labitalia) - L'imprenditore non e' obbligato a chiedere supporto esterno alle associazioni di categoria nella procedura relativa agli ammortizzatori sociali in deroga. Lo afferma il ministero del Welfare in risposta a un quesito presentato dal Consiglio nazionale dell'Ordine dei consulenti del lavoro, su proposta del Consiglio provinciale di Treviso. Le imprese che hanno necessita' di ricorrere agli ammortizzatori sociali non devono, dunque, essere obbligatoriamente assistite da un'organizzazione di categoria: il ricorso al supporto esterno rappresenta, infatti, una facolta' e non un obbligo.

In particolare, il Consiglio nazionale dell'Ordine dei consulenti del lavoro aveva evidenziato una 'conflittualita'' tra le previsioni di legge e quelle contenute nel 'Protocollo Linee guida per l'applicazione dell'accordo 30 marzo 2009 sulla cigs in deroga', sottoscritto il 19 maggio, che ''sembrerebbero introdurre un vero e proprio obbligo in capo alle imprese che vogliano fruire degli ammortizzatori in deroga di farsi assistere o rappresentare dalle associazioni di categoria, nell'ambito della procedura da espletarsi obbligatoriamente prima dell'inoltro della relativa domanda alla regione''.

Per questo, i consulenti hanno presentato un interpello al ministero del Lavoro per conoscere il parere circa la corretta interpretazione delle previsioni normative che disciplinano la concessione degli ammortizzatori sociali in deroga, in relazione ad altre fonti di natura pattizia che introducono ulteriori obblighi in capo ai datori di lavoro che intendono avvalersene. (segue)

(Lab/Ct/Adnkronos)