LAZIO: PDL, VOTO CONTRARIO A PIANO CASA PER TESTO EQUIVOCO
LAZIO: PDL, VOTO CONTRARIO A PIANO CASA PER TESTO EQUIVOCO
''CULTURA DELLA PROIBIZIONE CHE VA CONTRO GLI INTERESSI DEI CITTADINI''

Roma, 3 ago. - (Adnkronos) - ''E' molto equivoco e fortemente condizionato dall’estrema sinistra il testo, impropriamente definito piano casa e che pi appropriatamente si pu definire piano Marrazzo per il blocco dell’edilizia nella Regione Lazio''. Queste le motivazioni date dai consiglieri regionale del Pdl del Lazioal loro voto contrario al piano, licenziato oggi dalla Commissione congiunta, Urbanistica e Lavori pubblici e politiche della casa. ''Per incentivare i cittadini a migliorare la loro condizione abitativa tirando fuori i soldi che giacciono improduttivi nelle banche per investirli e rimettere in moto l’economia - spiegano i consiglieri - necessario garantire loro la possibilit di rendere coerente l’operazione''.

''Con la proposta Marrazzo si mantiene invece inalterato - continuano - un sistema di proibizioni frutto della cultura dell’acredine nei confronti di chi vuole intraprendere in materia edilizia. L’atmosfera nella quale la proposta Marrazzo maturata, figlia dell’atteggiamento dell’estrema sinistra che considera speculatori chi potrebbe allargare casa di 30 o 40 metri per s e la propria famiglia. Stiamo combattendo contro una cultura nemica dell’impresa e contro un articolato di legge in contraddizione con lo spirito dell’iniziativa del Presidente del Consiglio: ridare fiato all’economia attraverso la ripresa dell’attivit edilizia''.

''Ove questa cultura della proibizione cedesse il passo ad un sereno ragionamento sui reali interessi dei cittadini del Lazio, da agevolare nei loro intenti di migliorare la condizione abitativa, saremo disponibili – concludono i consiglieri del Pdl - ad un voto favorevole''.

(Boc/Gs/Adnkronos)