SARDEGNA: MEDDE (CISL), A REGIONE SERVE PATTO ISTITUZIONALE PER USCIRE DA CRISI
SARDEGNA: MEDDE (CISL), A REGIONE SERVE PATTO ISTITUZIONALE PER USCIRE DA CRISI

Cagliari, 3 ago. – (Adnkronos) – “Un patto sociale e istituzionale indispensabile alla Sardegna, per uscire dalla crisi e ridare competitivit al sistema economico. Solo cos sar possibile partecipare con esiti positivi al dibattito e alle iniziative in atto sullo e sviluppo nel Meridione, senza cio restare esclusi, a causa delle storiche arretratezze e debolezze, non solo economiche ma anche demografiche e politiche”. Lo afferma il segretario generale della Cisl Sardegna Mario Medde.

“La proposta di Cgil, Cisl e Uil - spiega Medde - per un congresso del popolo sardo, nel prossimo autunno, va in questa direzione. La Sardegna deve trovare infatti uno spazio ed un protagonismo non solo nel dibattito in corso, ma anche rispetto alle scelte necessarie per inserirsi nell’area del libero scambio euro Mediterraneo”. “In questa direzione – prosegue Medde - indispensabile una strategia di politica economica e del lavoro, da condividere con tutte le rappresentanze e sociali e gli enti locali, per un patto sociale e istituzionale che delinei una strategia comune, in grado di rafforzare l’Isola ma anche di garantirle quella unit e coesione utile in una fase caratterizzata da riposizionamenti politici e produttivi”.

“La ragione pi profonda - spiega il segretario generale - e rilevante riguarda l’urgenza di attutire l’impatto della crisi e di contribuire nel contempo a rilanciare la crescita economica. Lo scenario attuale infatti drammatico perch negli ultimi anni proseguita la crescita del divario della Sardegna, rispetto alle altre aree del centro nord del Paese e la societ sarda si negli ultimi anni impoverita e un sardo su cinque si trova al sotto della soglia di povert relativa”. (segue)

(Coe/Pn/Adnkronos)